Da Civitavecchia a Livorno per la regata dell’Arcipelago

Polus, imbarcazione Classe Mini 650 ha mollato le cime di ormeggio dal marina di Riva di Traiano per trasferirsi a Livorno e partecipare alla regata ‘Arcipelago Classe Mini’, regata del circuito internazionale di qualificazione per la famosa regata transatlantica.

A timonare Giovanni Mengucci ed Edoardo di Tarsia di Belmonte, i due giovani che si sono fatti conoscere per la loro passione e determinazione nell’ultima regata Roma-Giraglia, sia per il risultato ottenuto, sia per il loro rientro in porto, indenni in una notte di burrasca; era novembre 2017 e da quel momento i due amici hanno deciso di accettare un’altra sfida: le qualificazioni per poter partecipare alla Mini Transat del 2019 o del 2021.
I due giovani velisti sono stati nuovamente messi alla prova da condizioni meteo non facili. La partenza è stata data il 15 marzo, nonostante il vento soffiasse già a 35 nodi (70 km/h).
La regata si è svolta su un percorso fra le isole dell’arcipelago toscano, per oltre 200 miglia, con partenza e ritorno a Livorno, passando per Gorgona, Capraia, le Formiche di Grosseto ed un difficile passaggio notturno per il canale di Piombino.

Diversi i ritiri fra le 16 barche iscritte, tra avarie e difficoltà dovute alle cattive condizioni meteomarine.
I due giovani Ministi hanno stupito tutti anche questa volta per la loro tenacia, chiudendo al sesto posto e arrivando a ridosso di barche timonate da velisti professionisti.
Davvero un buon inizio di stagione per i due giovani di Riva di Traiano a cui auguriamo ancora tante miglia.

a cura di Michela Nunnari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *